Home
Account
  Autori· Saggistica· Narrativa· Comics· Speciali· Cinema· Interviste· Musica CERCA   
     
Menu Principale

News precedenti

Venerdì, 05 febbraio
· Il Gondoliere
Venerdì, 15 gennaio
· Cinema d'animazione: tre esempi francesi
Mercoledì, 16 dicembre
· Fumetti Digitali
· VITA IN LETTERE (Novembre)
· VITA IN LETTERE - Ottobre 2009
Venerdì, 04 dicembre
· Il quinto principio di Vittorio Catani su Urania
Venerdì, 06 novembre
· Dalla fantascienza alla guerriglia mediatica
Martedì, 03 novembre
· De ''Gli Inganni di Locke Lamora'' e di altre stronzate...
Venerdì, 30 ottobre
· La narrativa di Ted Chiang
· VITA IN LETTERE - Settembre 2009
Martedì, 27 ottobre
· CORRADO MASTANTUONO - Tra Tex e Paperino: il disegnatore dei due mondi
Domenica, 11 ottobre
· Fissione
Domenica, 04 ottobre
· Yupanqui
Giovedì, 24 settembre
· VITA IN LETTERE - Agosto 2009
Martedì, 22 settembre
· VITA IN LETTERE (Agosto)
Martedì, 15 settembre
· Le lezioni sempre ignorate della Storia
Lunedì, 14 settembre
· Isole
Giovedì, 03 settembre
· I 10 libri da riscoprire
· VITA IN LETTERE (Luglio)
· VITA IN LETTERE - Luglio 2009
Sabato, 11 luglio
· L'ermetismo nei lavori di Alexey Andreev
Giovedì, 09 luglio
· VITA IN LETTERE (Giugno)
Domenica, 05 luglio
· I ciccioni esplosivi
Mercoledì, 01 luglio
· VITA IN LETTERE - Giugno 2009
· Futurama
Domenica, 21 giugno
· Venature
Domenica, 31 maggio
· VITA IN LETTERE (maggio)
Sabato, 16 maggio
· Il bacio della Valchiria
Giovedì, 14 maggio
· VITA IN LETTERE - Maggio 2009
Giovedì, 07 maggio
·

City of steel, city of air

Martedì, 28 aprile
· VITA IN LETTERE (aprile)
Lunedì, 27 aprile
· Ritratto di gruppo con signora
Martedì, 21 aprile
· L'ultima possibilità
Lunedì, 20 aprile
· J. G. Ballard
Giovedì, 16 aprile
· La voce nella notte
Giovedì, 02 aprile
· I primi dopo gli antichi persiani
Mercoledì, 01 aprile
· VITA IN LETTERE - Marzo 2009
Martedì, 31 marzo
· ''Il giudice di tutta la terra (The judge of all the earth)
Domenica, 29 marzo
· ''Amici assenti (Absent friends)''
Sabato, 28 marzo
· Considera le sue vie (Consider her ways - 1956) di John Wyndham (1903-1969)
Venerdì, 20 marzo
· ''A mezzanotte, tutti gli agenti…
(At Midnight, All the Agents...)''
Mercoledì, 11 marzo
· Vito Benicio Zingales e il Truccatore dei morti: intervista all’autore
· Vito Benicio Zingales: il Capolavoro noir è “Il truccatore dei morti”
Martedì, 10 marzo
· Timestealer
· Specchi irriflessi (The Tain - 2002) di China Miéville
Lunedì, 02 marzo
· La Rocca dei Celti
Domenica, 01 marzo
· Violazione di Codice
· QUANDO C'ERA IL MARE…
Domenica, 22 febbraio
· Rumspringa
Lunedì, 01 dicembre
· Il sogno delle 72 vergini

Articoli Vecchi

Area Riservata
BRIGO Fulvio


Nato a Milano nel '54, ha conseguito la maturità scientifica, e, qualche anno fa, si iscrisse ad D.A.M.S. di Bologna, per studiare pianoforte. Insegnava musica nelle scuole medie di Milano, e, la sera, suonava in dancing e locali notturni in Svizzera.

Racconti: "Metamorfosi in si minore", "La bottega del fantastico" n. 3, '80-fascinoso, narra, in forma metaforica, di un innamoramento. Un pianista giunge in un night club, e comincia a suonare; dopo poco alcuni insetti si posano sulla tastiera; poi è il turno di una grossa falena; il locale è deserto, fino a quando giunge: "Una ragazza giovanissima. Non poteva avere più di sedici, diciassette anni."; "...seppi di essermi innamorato per la prima volta nella mia vita. Stupidamente, ingenuamente, romanticamente.". Qui la fantasia del protagonista comincia a spaziare, fino a che: "Mi resi conto che stava entrando il primo cliente. Basso, circa la mia età, l'andatura inelegante e vestito con pessimo gusto... mi sembrava un grosso ragno viscido che stesse tentando di divorare la mia farfalla.". E quello paga, paga per avere la ragazza, e in lui si scatenano forze inusitate: "Percepivo strane vibrazioni. Assaporai per la prima volta l'odore della morte... Ero sicuramente in preda ad un'allucinazione... Sentii la sua paura divenire rabbia e la sua rabbia odio e vidi le sue ali fendere l'aria e recidere i densi fili della ragnatela che la teneva imprigionata." (pag. 71). E poi comincia l'allucinazione; il sogno, fino ad allora creduto tale, prende consistenza: "Gocce di sangue mi uscirono dal naso, dalle orecchie dalla bocca e caddero sulla tastiera fondendosi con quello delle falene. Non smisi di suonare... sapevo che niente sarebbe riuscito a fermarmi; la mia volontà era annullata dal misterioso impulso che mi spingeva a suonare. E ad ogni nota, nota dopo nota, il dolore dentro di me si faceva più insopportabile... Il mio corpo si dilatò squarciando l'epidermide in più punti... era come se avessi atteso inconsciamente questo momento per tutta la vita.". Lui e Eliaf, da lui così denominata in un impeto surrealista, allargano le ali, infrangendo le vetrate e se ne involano, mentre: "un sottile soffio di vento spargeva sulla campagna addormentata alcuni pensieri di Beethoven.". (pagg. 69-72)






[ Indietro ]

Prontuario narratori FS italiani

Copyright © di IntercoM Science Fiction Station - (987 letture)



Questo portale è realizzato con l'ausilio del CMS PhpNuke
Tutti i loghi e i marchi registrati appartengono ai rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.
Tutto il resto è ©2003-2006 di IntercoM Science Fiction Station. È Possibile usare il materiale di questo sito citandone la fonte.
Potete sindacare le news del portale di IntercoM usando il file backend.php