Home
Account
  Autori· Saggistica· Narrativa· Comics· Speciali· Cinema· Interviste· Musica CERCA   
     
Menu Principale

News precedenti

Venerdì, 05 febbraio
· Il Gondoliere
Venerdì, 15 gennaio
· Cinema d'animazione: tre esempi francesi
Mercoledì, 16 dicembre
· Fumetti Digitali
· VITA IN LETTERE (Novembre)
· VITA IN LETTERE - Ottobre 2009
Venerdì, 04 dicembre
· Il quinto principio di Vittorio Catani su Urania
Venerdì, 06 novembre
· Dalla fantascienza alla guerriglia mediatica
Martedì, 03 novembre
· De ''Gli Inganni di Locke Lamora'' e di altre stronzate...
Venerdì, 30 ottobre
· La narrativa di Ted Chiang
· VITA IN LETTERE - Settembre 2009
Martedì, 27 ottobre
· CORRADO MASTANTUONO - Tra Tex e Paperino: il disegnatore dei due mondi
Domenica, 11 ottobre
· Fissione
Domenica, 04 ottobre
· Yupanqui
Giovedì, 24 settembre
· VITA IN LETTERE - Agosto 2009
Martedì, 22 settembre
· VITA IN LETTERE (Agosto)
Martedì, 15 settembre
· Le lezioni sempre ignorate della Storia
Lunedì, 14 settembre
· Isole
Giovedì, 03 settembre
· I 10 libri da riscoprire
· VITA IN LETTERE (Luglio)
· VITA IN LETTERE - Luglio 2009
Sabato, 11 luglio
· L'ermetismo nei lavori di Alexey Andreev
Giovedì, 09 luglio
· VITA IN LETTERE (Giugno)
Domenica, 05 luglio
· I ciccioni esplosivi
Mercoledì, 01 luglio
· VITA IN LETTERE - Giugno 2009
· Futurama
Domenica, 21 giugno
· Venature
Domenica, 31 maggio
· VITA IN LETTERE (maggio)
Sabato, 16 maggio
· Il bacio della Valchiria
Giovedì, 14 maggio
· VITA IN LETTERE - Maggio 2009
Giovedì, 07 maggio
·

City of steel, city of air

Martedì, 28 aprile
· VITA IN LETTERE (aprile)
Lunedì, 27 aprile
· Ritratto di gruppo con signora
Martedì, 21 aprile
· L'ultima possibilità
Lunedì, 20 aprile
· J. G. Ballard
Giovedì, 16 aprile
· La voce nella notte
Giovedì, 02 aprile
· I primi dopo gli antichi persiani
Mercoledì, 01 aprile
· VITA IN LETTERE - Marzo 2009
Martedì, 31 marzo
· ''Il giudice di tutta la terra (The judge of all the earth)
Domenica, 29 marzo
· ''Amici assenti (Absent friends)''
Sabato, 28 marzo
· Considera le sue vie (Consider her ways - 1956) di John Wyndham (1903-1969)
Venerdì, 20 marzo
· ''A mezzanotte, tutti gli agenti…
(At Midnight, All the Agents...)''
Mercoledì, 11 marzo
· Vito Benicio Zingales e il Truccatore dei morti: intervista all’autore
· Vito Benicio Zingales: il Capolavoro noir è “Il truccatore dei morti”
Martedì, 10 marzo
· Timestealer
· Specchi irriflessi (The Tain - 2002) di China Miéville
Lunedì, 02 marzo
· La Rocca dei Celti
Domenica, 01 marzo
· Violazione di Codice
· QUANDO C'ERA IL MARE…
Domenica, 22 febbraio
· Rumspringa
Lunedì, 01 dicembre
· Il sogno delle 72 vergini

Articoli Vecchi

Area Riservata

Futurama

Inserito Mercoledì 01 luglio 2009

Narrativa un racconto di Vittorio Baccelli

< !-- @page { margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } A:link { so-language: zxx } -->

Tutto ha avuto inizio con le e-mail volanti che invece di raggiungere la mia piastra neuronale, camuffata da orecchino al mio lobo sinistro, hanno iniziato a girare attorno alla mia testa, led lampeggianti: bianche le ordinarie, verdi le urgenti, blu le max urgenza e rosse le spam. Mi girano attorno infastidendomi non poco e anche imbarazzandomi tra la gente e nel posto di lavoro e, quando afferro il puntatore laser per cancellarle, s'assiste ad un fuggi fuggi generale e tutte fuggono a rimpiattarsi chissà dove, per poi tornare. Ma qualcuna riesco sempre a centrarla e svanisce con un ultimo lampo di luce e la pubblicità digitalizzata di qualche prodotto informatico.
Poi dimentico sempre le password, così i portali non mi s'aprono mai al primo colpo e spesso resto perfino fuori di casa. Sono così costretto a rinviare continuamente il mio indirizzo di posta elettronica, così alla casella postale del mio pc, m'arrivano le nuove password, sempre più lunghe e complicate, così le incasino velocemente di nuovo e tutto riparte in un loop infinito. Non ne posso più, vorrei allontanarmi da questo sito di lacrime chiamato terra, per colpa d'una tecnologia informatica sempre più sofistica ta e invasiva che m'impedisce di guardarmi in pace anche la tivù, d'usare il telefono, di gustarmi un DVD. Mi sento solo e abbandonato anche quando mi ritrovo in soggiorno e sto in contatto con gli amici del mio social forum: invece si sentirmi pieno d'amici che mi parlano e mi incoraggiano, mi ritrovo SOLO davanti ad un elettrodomestico. E poi ogni nuovo programma che esce è sempre più complesso e tutto si rompe sempre e non si aggiusta mai. In caso di malfunzionamento occorre acquistare un altro “pezzo” che è sempre più avanzato di quello rotto, e sempre più complicato nell'uso. Così ricorro al bugiardino, al manuale d'uso insomma, e questo è quasi sempre in cinese o in giapponese, alle volte in arabo o israeliano.
Tutto è sempre più complicato e i programmi rasentano l'incomunicabilità. Il wireless del digitale terrestre s'impalla con l'iPhone che attraverso bluetoot, al posto del browser mi d a con insistenza “rete non disponibile”, con varianti “not in file”, mentre i due reuter (ma perché devono essercene due?) che ho in salotto hanno i led colorati che s'accendono e si spengono modello albero di natale e mi creano un paio di LAN. Speriamo. Tutto questo accade in contemporanea alla piattaforma satellitare digitalizzata che appare sul display del blackberry. Sono sfinito, esaurito, mi sento sconnesso, nessuno più mi tagga, anche la card scompare dal display per ricomparire sul desktop del pc. Vorrei spegnere tutto, ma il gruppo di continuità rende vano il mio girare l'interruttore. La funzione Ctrl-Alt sembra essere non funzionante. Non mi resta che sconnettermi dall'esistenza: ma anche questo è troppo al di sopra delle mie capacità. E pensare che tutto ebbe inizio quando ci convinsero che senza il digitale terrestre non avremmo più potuto connetterci neppure con la rete elettrica, e tutto questo mentre i sistemi operativi venivano sostituiti uno dopo l'altro: 2008, XP, Vista, 2010, 2012, 2012 ½ e via. E a me che XP andava più che bene e non s'impallava quasi mai, niente da fare, me l'hanno cancellato d'imperio dalla microsoft!
E ogni nuovo sistema operativo era incompatibile con i vecchi programmi. Ma come vecchi? L'avevo scaricati il mese prima pagandoli con Paypal e adesso anche questo servizio mi dice che gli devo due milioni di euro per acquisti mai fatti. Il Photoshop da un tera crea un corto in outlook con scompensi in ambiente java e addio MP3 che nel frattempo s'è mutato in MP25. E tutto mi blocca il mediaplayer e lo scaldabagno robotizzato, fino a scollegarmi da limewire per non parlare dello sballo del lettore iTune dimensionato sulla playlist. Se apro twitter e ci bat to qualcosa subito nello spazio scrittura appaiono insulti e anche bestemmie, lì a mio nome e non si cancellano. Su facebook me ne stavo buono buono, ma m'hanno cancellato lo stesso più volte: ho rinunciato a crearmi un nuovo account. Eppure il mio collega Marco tratta male tutti, mette le sue foto col pisello di fuori, chiede a tutte le gnocche che incrocia se vogliono scopare con lui, mette immagini di Hitler e Stalin, di Bin Laden e Che Guevara e, non l'hanno mai cancellato.
Non c'è speranza per l'attivazione del panel perché il segnale satellitare è messo in crisi sia dal digitale terrestre che da quello analogico che in teoria doveva aver cessato d'esistere anni addietro. Tutto questo mi blocca l'HD che imperterrito continua a trasmettere col led arancione inte rmittente “...attendere prego... attendere prego...” Quando poi la sveglia parlante multifunzione digitalizzata, nel bel mezzo della notte inizia a recitare: “per attivare il servizio di sveglia digita 1... per attivare la chiamata vocale digita 2... per convocare una/o escort al domicilio digita 3... per un consiglio religioso digita 4... per un operatore digita 5... “
Sempre peggio, mentre il lettore DVD, nonostante avessi passato ore per cercare di programmarlo, continua a riprodurre film in giapponese con sottotitoli in sanscrito. Comincio allora a scazzottare il tasto F2 chiocciola punto ALT e la partizione è ormai persa quando ESC mi sostituisce ENTER a tutti gli effetti e i mille pacchetti Mbps della rete LAN mi danno T9 tutto in maiuscolo col tasto del minuscolo bloccato per un guasto sulla banda larga che nel frattempo s'è convertita in banda stretta. All'http hanno aggiunto varie altre lettere e il web2 è passato al 15, ma se clicco su annulla funzione per riaprire il file finito momentaneamente nel cestino, si riapre il digitale terrestre, s'accende la caffettiera in cucina, allora infilo la card nell'apposito orifizio, dietro al plasma e lo scaldabagno centralizzato inizia a sputare cubetti di ghiaccio mentre il frigo emette sinistri scricchiolii e il microonde lampeggia in modo poco rassicurante.
Digito CANC + ESC, niente, provo con invio, niente, ancora ESC...
Lingue di fuoco si alzano dai reuter e al posto dell'impianto antincendio s'attiva l'antifurto. Una sirena lacera l'aria, mentre lastre di plastacciaio resistentissime bloccano porte e finestre. E le fiamme avanzano verso di me divorando il mobilio; le e-mail volanti, che ultimamente erano sparite nel nulla, riappaiono tutte all'improvviso nella stanza e cercano di sfuggire al caos tuffandosi tutte assieme sulla mia piastra neuronale, inutilmente, perché anch'essa è ora inattiva. L'aria nella stanza si sta facendo irrespirabile e la temperatura sta aumentando a dismisura. Un lontano mainframe che ha un sensore abusivo nella stanza, sta registrando l'evento. Mi ero da tempo accorto della sua presenza, un virus l'avrà piazzato proprio lì, ma l'avevo lasciato stare: ho sempre rimandato di bonificare l'ambiente. Al mercato simstim una registrazione del genere ha un valore notevole: qualcuno s'arricchirà con le mie disgrazie... < /span>

Vittorio Baccelli

Links Correlati
· Inoltre Narrativa
· News da danilos

Articolo più letto relativo a Narrativa:
about:blank - di Girolamo Grammatico


Opzioni



Questo portale è realizzato con l'ausilio del CMS PhpNuke
Tutti i loghi e i marchi registrati appartengono ai rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.
Tutto il resto è ©2003-2006 di IntercoM Science Fiction Station. È Possibile usare il materiale di questo sito citandone la fonte.
Potete sindacare le news del portale di IntercoM usando il file backend.php