Home
Account
  Autori· Saggistica· Narrativa· Comics· Speciali· Cinema· Interviste· Musica CERCA   
     
Menu Principale

News precedenti

Venerdì, 05 febbraio
· Il Gondoliere
Venerdì, 15 gennaio
· Cinema d'animazione: tre esempi francesi
Mercoledì, 16 dicembre
· Fumetti Digitali
· VITA IN LETTERE (Novembre)
· VITA IN LETTERE - Ottobre 2009
Venerdì, 04 dicembre
· Il quinto principio di Vittorio Catani su Urania
Venerdì, 06 novembre
· Dalla fantascienza alla guerriglia mediatica
Martedì, 03 novembre
· De ''Gli Inganni di Locke Lamora'' e di altre stronzate...
Venerdì, 30 ottobre
· La narrativa di Ted Chiang
· VITA IN LETTERE - Settembre 2009
Martedì, 27 ottobre
· CORRADO MASTANTUONO - Tra Tex e Paperino: il disegnatore dei due mondi
Domenica, 11 ottobre
· Fissione
Domenica, 04 ottobre
· Yupanqui
Giovedì, 24 settembre
· VITA IN LETTERE - Agosto 2009
Martedì, 22 settembre
· VITA IN LETTERE (Agosto)
Martedì, 15 settembre
· Le lezioni sempre ignorate della Storia
Lunedì, 14 settembre
· Isole
Giovedì, 03 settembre
· I 10 libri da riscoprire
· VITA IN LETTERE (Luglio)
· VITA IN LETTERE - Luglio 2009
Sabato, 11 luglio
· L'ermetismo nei lavori di Alexey Andreev
Giovedì, 09 luglio
· VITA IN LETTERE (Giugno)
Domenica, 05 luglio
· I ciccioni esplosivi
Mercoledì, 01 luglio
· VITA IN LETTERE - Giugno 2009
· Futurama
Domenica, 21 giugno
· Venature
Domenica, 31 maggio
· VITA IN LETTERE (maggio)
Sabato, 16 maggio
· Il bacio della Valchiria
Giovedì, 14 maggio
· VITA IN LETTERE - Maggio 2009
Giovedì, 07 maggio
·

City of steel, city of air

Martedì, 28 aprile
· VITA IN LETTERE (aprile)
Lunedì, 27 aprile
· Ritratto di gruppo con signora
Martedì, 21 aprile
· L'ultima possibilità
Lunedì, 20 aprile
· J. G. Ballard
Giovedì, 16 aprile
· La voce nella notte
Giovedì, 02 aprile
· I primi dopo gli antichi persiani
Mercoledì, 01 aprile
· VITA IN LETTERE - Marzo 2009
Martedì, 31 marzo
· ''Il giudice di tutta la terra (The judge of all the earth)
Domenica, 29 marzo
· ''Amici assenti (Absent friends)''
Sabato, 28 marzo
· Considera le sue vie (Consider her ways - 1956) di John Wyndham (1903-1969)
Venerdì, 20 marzo
· ''A mezzanotte, tutti gli agenti…
(At Midnight, All the Agents...)''
Mercoledì, 11 marzo
· Vito Benicio Zingales e il Truccatore dei morti: intervista all’autore
· Vito Benicio Zingales: il Capolavoro noir è “Il truccatore dei morti”
Martedì, 10 marzo
· Timestealer
· Specchi irriflessi (The Tain - 2002) di China Miéville
Lunedì, 02 marzo
· La Rocca dei Celti
Domenica, 01 marzo
· Violazione di Codice
· QUANDO C'ERA IL MARE…
Domenica, 22 febbraio
· Rumspringa
Lunedì, 01 dicembre
· Il sogno delle 72 vergini

Articoli Vecchi

Area Riservata

Watson, Ian, Harlequin

(Warhammer 40,000; Harlequin, ’94); "Future world" n. 16, ed. Hobby & work, 2004; traduzione di Giampiero Roversi; edizione originale: (Boxtree, lusso, 15,99 $, poi, ’95, economica, 4,99 $; tutte 246 pagg.); 304 (293) pagg., 12,50 €

"Un incessante e inesausto flusso di idee", ci viene riferito che Ballard abbia detto di questo ciclo di romanzi di Watson, e, in effetti, lo è proprio.
Come ho detto nel parlare del precedente, "Draco", è la novelaitation di un gioco di ruolo, Warhammer 40.000: Inquisition War. In quella scrivevo "…se li pubblicheranno…", a riguardo degli altri volumi del Nostro, senza sapere che due lo erano già stati, questo, e "I figli del caos" (Chaos Child, ’95), di cui parlerò a parte.
Qui le avventure dell’Inquisitore Jaq Draco, e della sua eterogenea combriccola, ricominciano dopo che si sono messi a dormire per un secolo in una delle solite sospensione vitali, e, subito, si fanno roccambolesche, e, sempre, intrise di violenza e morte.
Infatti, abbastanza all’inizio ne muore uno, dei suoi membri, e, alla fine, un altro, decisamente molto più importante, praticamente il co-protagonista.
E seguono un rituale magico degli alieni Eldar, che si dovrebbe svolgere attorno al pianeta che Draco ha erroneamente condannato alla morte totale nel primo, con uno degli adepti di una setta eretica che, redento, svuotato nell’animo da ogni eresia, e ricordo, conduce gli Space Marine dei buoni a distruggere l’abominio alieno, e la nostra combriccola che và là anche lei, ma con tutt’altri propositi.
È un’apparente iper complessità, ciò che domina, in queste opere, una sensazione continua che i vari personaggi che si muovono su questo palcoscenico immenso sfuggano, non si riesca a carpir loro l’interezza dei loro propositi, delle loro opinioni, del loro stare di quà o di là.
Ma, poi, la trama procede invece piuttosto lineare, anche se è sempre necessaria un’attenzione sveglia per seguire i vari agganci a fatti o personaggi magari letti molte pagine addietro, se non, appunto, in un altro volume.
Un’incertezza di base, però, rimane, ed è, penso, ciò che lo caratterizza maggiormente: quella fra Buoni e Cattivi; qui, riuscire a dire quali siano gli uni e quali gli altri, è davvero impossibile.
Ora, di non tradotto, di questa serie, rimane "Space Marine", ma che è una sorta di crossover, non facente parte di questa trilogia.

Aggiunto: September 2nd 2006
Recensore: Marcello Bonati
Voto:
Link correlati: Ian Watson, riprendersi la realtà
Hits: 728
Lingua: italian

  

[ Torna all'indice delle recensioni ]



Questo portale è realizzato con l'ausilio del CMS PhpNuke
Tutti i loghi e i marchi registrati appartengono ai rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.
Tutto il resto è ©2003-2006 di IntercoM Science Fiction Station. È Possibile usare il materiale di questo sito citandone la fonte.
Potete sindacare le news del portale di IntercoM usando il file backend.php