Home
Account
  Autori· Saggistica· Narrativa· Comics· Speciali· Cinema· Interviste· Musica CERCA   
     
Menu Principale

News precedenti

Venerdì, 05 febbraio
· Il Gondoliere
Venerdì, 15 gennaio
· Cinema d'animazione: tre esempi francesi
Mercoledì, 16 dicembre
· Fumetti Digitali
· VITA IN LETTERE (Novembre)
· VITA IN LETTERE - Ottobre 2009
Venerdì, 04 dicembre
· Il quinto principio di Vittorio Catani su Urania
Venerdì, 06 novembre
· Dalla fantascienza alla guerriglia mediatica
Martedì, 03 novembre
· De ''Gli Inganni di Locke Lamora'' e di altre stronzate...
Venerdì, 30 ottobre
· La narrativa di Ted Chiang
· VITA IN LETTERE - Settembre 2009
Martedì, 27 ottobre
· CORRADO MASTANTUONO - Tra Tex e Paperino: il disegnatore dei due mondi
Domenica, 11 ottobre
· Fissione
Domenica, 04 ottobre
· Yupanqui
Giovedì, 24 settembre
· VITA IN LETTERE - Agosto 2009
Martedì, 22 settembre
· VITA IN LETTERE (Agosto)
Martedì, 15 settembre
· Le lezioni sempre ignorate della Storia
Lunedì, 14 settembre
· Isole
Giovedì, 03 settembre
· I 10 libri da riscoprire
· VITA IN LETTERE (Luglio)
· VITA IN LETTERE - Luglio 2009
Sabato, 11 luglio
· L'ermetismo nei lavori di Alexey Andreev
Giovedì, 09 luglio
· VITA IN LETTERE (Giugno)
Domenica, 05 luglio
· I ciccioni esplosivi
Mercoledì, 01 luglio
· VITA IN LETTERE - Giugno 2009
· Futurama
Domenica, 21 giugno
· Venature
Domenica, 31 maggio
· VITA IN LETTERE (maggio)
Sabato, 16 maggio
· Il bacio della Valchiria
Giovedì, 14 maggio
· VITA IN LETTERE - Maggio 2009
Giovedì, 07 maggio
·

City of steel, city of air

Martedì, 28 aprile
· VITA IN LETTERE (aprile)
Lunedì, 27 aprile
· Ritratto di gruppo con signora
Martedì, 21 aprile
· L'ultima possibilità
Lunedì, 20 aprile
· J. G. Ballard
Giovedì, 16 aprile
· La voce nella notte
Giovedì, 02 aprile
· I primi dopo gli antichi persiani
Mercoledì, 01 aprile
· VITA IN LETTERE - Marzo 2009
Martedì, 31 marzo
· ''Il giudice di tutta la terra (The judge of all the earth)
Domenica, 29 marzo
· ''Amici assenti (Absent friends)''
Sabato, 28 marzo
· Considera le sue vie (Consider her ways - 1956) di John Wyndham (1903-1969)
Venerdì, 20 marzo
· ''A mezzanotte, tutti gli agenti…
(At Midnight, All the Agents...)''
Mercoledì, 11 marzo
· Vito Benicio Zingales e il Truccatore dei morti: intervista all’autore
· Vito Benicio Zingales: il Capolavoro noir è “Il truccatore dei morti”
Martedì, 10 marzo
· Timestealer
· Specchi irriflessi (The Tain - 2002) di China Miéville
Lunedì, 02 marzo
· La Rocca dei Celti
Domenica, 01 marzo
· Violazione di Codice
· QUANDO C'ERA IL MARE…
Domenica, 22 febbraio
· Rumspringa
Lunedì, 01 dicembre
· Il sogno delle 72 vergini

Articoli Vecchi

Area Riservata

Christopher, John, L''''inverno senza fine

The Day After Tomorrow non è un brutto film. Ma... ... sarebbe stato molto meglio se qualcuno avesse suggerito al regista Roland Emmerich di leggere The World in Winter ("L'inverno senza fine"), uno dei capolavori dello scrittore di fantascienza John Christopher. The World in Winter risale al 1962 e, come nel caso del film in questione, descrive l'avvento della glaciazione a causa del surriscaldamento dell'atmosfera terrestre. Christopher però popola il romanzo con personaggi molto realistici e affronta il "se" e il "come" l'umanità sarebbe veramente in grado di sopravvivere a una nuova Era del Ghiaccio.
Scritto da un punto di vista liberale, il libro ci confronta con temi quali: razzismo, colonialismo, lealtà, tensioni tra ricchi e poveri...

La trama:

Il gelo scende dal nord, e i primi a subirne le conseguenze sono i ricchi paesi europei e gli Stati Uniti. Il romanzo segue la storia del giornalista londinese Andrew Leedom. Sua moglie lo abbandona poco prima della catastrofe e questo aiuta il lettore, che per le prime decine di pagine si immerge in una vita del tutto normale, per poi trovarsi a scivolare lentamente, e quasi senza accorgersene, in un mondo sconvolgente. Gli europei abbandoneranno il Vecchio Continente per rifugiarsi nei caldi paesi dell'Africa Nera, dove ovviamente conosceranno un razzismo al contrario...

Dello stesso autore britannico sono anche The Death of Grass ("Morte dell'erba"), altro splendido esempio di letteratura post-apocalittica, e la trilogia sui "Tripods" (macchine con tre piedi scese sulla Terra per assumere il controllo del nostro pianeta).
Insieme a John Wyndham e immediatamente dopo Aldous Huxley e Arthur C. Clarke, John Christopher (vero nome: Samuel Youd) è da considerarsi tra i maggiori scrittori inglesi di SF.

Aggiunto: April 11th 2007
Recensore: peter patti
Voto:
Hits: 746
Lingua: italian

  

[ Torna all'indice delle recensioni ]



Questo portale è realizzato con l'ausilio del CMS PhpNuke
Tutti i loghi e i marchi registrati appartengono ai rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.
Tutto il resto è ©2003-2006 di IntercoM Science Fiction Station. È Possibile usare il materiale di questo sito citandone la fonte.
Potete sindacare le news del portale di IntercoM usando il file backend.php