Home
Account
  Autori· Saggistica· Narrativa· Comics· Speciali· Cinema· Interviste· Musica CERCA   
     
Menu Principale

News precedenti

Venerdì, 05 febbraio
· Il Gondoliere
Venerdì, 15 gennaio
· Cinema d'animazione: tre esempi francesi
Mercoledì, 16 dicembre
· Fumetti Digitali
· VITA IN LETTERE (Novembre)
· VITA IN LETTERE - Ottobre 2009
Venerdì, 04 dicembre
· Il quinto principio di Vittorio Catani su Urania
Venerdì, 06 novembre
· Dalla fantascienza alla guerriglia mediatica
Martedì, 03 novembre
· De ''Gli Inganni di Locke Lamora'' e di altre stronzate...
Venerdì, 30 ottobre
· La narrativa di Ted Chiang
· VITA IN LETTERE - Settembre 2009
Martedì, 27 ottobre
· CORRADO MASTANTUONO - Tra Tex e Paperino: il disegnatore dei due mondi
Domenica, 11 ottobre
· Fissione
Domenica, 04 ottobre
· Yupanqui
Giovedì, 24 settembre
· VITA IN LETTERE - Agosto 2009
Martedì, 22 settembre
· VITA IN LETTERE (Agosto)
Martedì, 15 settembre
· Le lezioni sempre ignorate della Storia
Lunedì, 14 settembre
· Isole
Giovedì, 03 settembre
· I 10 libri da riscoprire
· VITA IN LETTERE (Luglio)
· VITA IN LETTERE - Luglio 2009
Sabato, 11 luglio
· L'ermetismo nei lavori di Alexey Andreev
Giovedì, 09 luglio
· VITA IN LETTERE (Giugno)
Domenica, 05 luglio
· I ciccioni esplosivi
Mercoledì, 01 luglio
· VITA IN LETTERE - Giugno 2009
· Futurama
Domenica, 21 giugno
· Venature
Domenica, 31 maggio
· VITA IN LETTERE (maggio)
Sabato, 16 maggio
· Il bacio della Valchiria
Giovedì, 14 maggio
· VITA IN LETTERE - Maggio 2009
Giovedì, 07 maggio
·

City of steel, city of air

Martedì, 28 aprile
· VITA IN LETTERE (aprile)
Lunedì, 27 aprile
· Ritratto di gruppo con signora
Martedì, 21 aprile
· L'ultima possibilità
Lunedì, 20 aprile
· J. G. Ballard
Giovedì, 16 aprile
· La voce nella notte
Giovedì, 02 aprile
· I primi dopo gli antichi persiani
Mercoledì, 01 aprile
· VITA IN LETTERE - Marzo 2009
Martedì, 31 marzo
· ''Il giudice di tutta la terra (The judge of all the earth)
Domenica, 29 marzo
· ''Amici assenti (Absent friends)''
Sabato, 28 marzo
· Considera le sue vie (Consider her ways - 1956) di John Wyndham (1903-1969)
Venerdì, 20 marzo
· ''A mezzanotte, tutti gli agenti…
(At Midnight, All the Agents...)''
Mercoledì, 11 marzo
· Vito Benicio Zingales e il Truccatore dei morti: intervista all’autore
· Vito Benicio Zingales: il Capolavoro noir è “Il truccatore dei morti”
Martedì, 10 marzo
· Timestealer
· Specchi irriflessi (The Tain - 2002) di China Miéville
Lunedì, 02 marzo
· La Rocca dei Celti
Domenica, 01 marzo
· Violazione di Codice
· QUANDO C'ERA IL MARE…
Domenica, 22 febbraio
· Rumspringa
Lunedì, 01 dicembre
· Il sogno delle 72 vergini

Articoli Vecchi

Area Riservata

Lucarelli Valerio – Buio Rivoluzione

Siamo nel 2008. Le Brigate Rosse sembrano aver ripreso fiato. Nuove leve sono state reclutate soprattutto nell’asse Roma Firenze. Rinvigorite da nuova linfa, hanno progettato il rapimento della figlia del Premier inglese John Clier, la giovane Chris, in vacanza in Sicilia. Un tentativo quasi folle che va in porto, che sembra avere come obiettivo il risveglio delle coscienze di tutta Europa. La guardia del corpo di Chris, che è anche il suo fidanzato, viene ucciso. Maurizio Lupo, ispettore dell’Antiterrorismo fin dai fatti di Genova, ne è l’involontario testimone. In vacanza forzata per i troppi fallimenti professionali, aveva deciso di passare qualche settimana in Sicilia.
Dopo essere entrato suo malgrado nella vicenda, ripreso dalle telecamere e sentito dall’Intelligence inglese, Lupo si ritrova protagonista delle indagini. Ed è la persona che viene contattata da Mara, una terrorista del commando, compagna dell’organizzatore del rapimento, che ha deciso all’ultimo momento di non partecipare all’azione. Tra i due, Lupo e Mara, nasce uno strano rapporto, apparentemente di reciproca fiducia e d’attrazione che a volte si trasforma in diffidenza ed estraneità. Buio Rivoluzione, il romanzo di esordio di Valerio Lucarelli, non ha lo scopo di schierarsi da una parte o dall’altra. La storia segue uno stile da cronaca, senza che l’autore metta niente di suo. E questo è un primo punto a suo favore.
Nonostante sia ambientato in un imminente futuro, l’autore, pur non avendo vissuto gli anni di piombo in cui le Brigate Rosse sembravano rappresentare un serio pericolo per lo Stato, riesce a inserire scampoli attuali, come i fatti di Genova, di cui accennavo all’inizio, gli omicidi di Biagi e D’Antona, fino ad arrivare all’omicidio Moro, probabilmente il gesto più eclatante delle BR che riuscirono a mostrare le crepe di uno Stato tutto fuorchè trasparente.
Nonostante lo stile da cronaca, il romanzo può essere considerato, sia per il respiro del narrare che per i colpi di scena, un thriller. Che prende, che avvince, che fa rivivere alcuni momenti sicuramente importanti della vita del nostro Paese.
Nonostante l’autore, secondo il mio parere, abbia usato un po’ troppo il metodo descrittivo a discapito dei dialoghi – forse l’uso della terza persona narrante è stata limitante per questo aspetto -, il romanzo è godibile e interessante, offre una lettura scorrevole nonostante la pesantezza della storia e la mancanza di giudizi morali è senza dubbio uno dei pregi più evidenti di questa storia che per più di un motivo vale la pena di essere letta.
L’ultimo punto che mi sento di sottolineare è come la commistioni tra generi sia una delle poche opportunità per far continuare a far vivere quelle letterature che non stanno vivendo un periodo troppo felice. E in questa classifica la fantascienza, secondo me, in questo momento è in testa.
...
Edizioni peQuod, pp. 210 – euro 15,00

Aggiunto: November 10th 2007
Recensore: Roberto Sturm
Voto:
Hits: 616
Lingua: italian

  

[ Torna all'indice delle recensioni ]



Questo portale è realizzato con l'ausilio del CMS PhpNuke
Tutti i loghi e i marchi registrati appartengono ai rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.
Tutto il resto è ©2003-2006 di IntercoM Science Fiction Station. È Possibile usare il materiale di questo sito citandone la fonte.
Potete sindacare le news del portale di IntercoM usando il file backend.php