Home
Account
  Autori· Saggistica· Narrativa· Comics· Speciali· Cinema· Interviste· Musica CERCA   
     
Menu Principale

News precedenti

Venerdì, 05 febbraio
· Il Gondoliere
Venerdì, 15 gennaio
· Cinema d'animazione: tre esempi francesi
Mercoledì, 16 dicembre
· Fumetti Digitali
· VITA IN LETTERE (Novembre)
· VITA IN LETTERE - Ottobre 2009
Venerdì, 04 dicembre
· Il quinto principio di Vittorio Catani su Urania
Venerdì, 06 novembre
· Dalla fantascienza alla guerriglia mediatica
Martedì, 03 novembre
· De ''Gli Inganni di Locke Lamora'' e di altre stronzate...
Venerdì, 30 ottobre
· La narrativa di Ted Chiang
· VITA IN LETTERE - Settembre 2009
Martedì, 27 ottobre
· CORRADO MASTANTUONO - Tra Tex e Paperino: il disegnatore dei due mondi
Domenica, 11 ottobre
· Fissione
Domenica, 04 ottobre
· Yupanqui
Giovedì, 24 settembre
· VITA IN LETTERE - Agosto 2009
Martedì, 22 settembre
· VITA IN LETTERE (Agosto)
Martedì, 15 settembre
· Le lezioni sempre ignorate della Storia
Lunedì, 14 settembre
· Isole
Giovedì, 03 settembre
· I 10 libri da riscoprire
· VITA IN LETTERE (Luglio)
· VITA IN LETTERE - Luglio 2009
Sabato, 11 luglio
· L'ermetismo nei lavori di Alexey Andreev
Giovedì, 09 luglio
· VITA IN LETTERE (Giugno)
Domenica, 05 luglio
· I ciccioni esplosivi
Mercoledì, 01 luglio
· VITA IN LETTERE - Giugno 2009
· Futurama
Domenica, 21 giugno
· Venature
Domenica, 31 maggio
· VITA IN LETTERE (maggio)
Sabato, 16 maggio
· Il bacio della Valchiria
Giovedì, 14 maggio
· VITA IN LETTERE - Maggio 2009
Giovedì, 07 maggio
·

City of steel, city of air

Martedì, 28 aprile
· VITA IN LETTERE (aprile)
Lunedì, 27 aprile
· Ritratto di gruppo con signora
Martedì, 21 aprile
· L'ultima possibilità
Lunedì, 20 aprile
· J. G. Ballard
Giovedì, 16 aprile
· La voce nella notte
Giovedì, 02 aprile
· I primi dopo gli antichi persiani
Mercoledì, 01 aprile
· VITA IN LETTERE - Marzo 2009
Martedì, 31 marzo
· ''Il giudice di tutta la terra (The judge of all the earth)
Domenica, 29 marzo
· ''Amici assenti (Absent friends)''
Sabato, 28 marzo
· Considera le sue vie (Consider her ways - 1956) di John Wyndham (1903-1969)
Venerdì, 20 marzo
· ''A mezzanotte, tutti gli agenti…
(At Midnight, All the Agents...)''
Mercoledì, 11 marzo
· Vito Benicio Zingales e il Truccatore dei morti: intervista all’autore
· Vito Benicio Zingales: il Capolavoro noir è “Il truccatore dei morti”
Martedì, 10 marzo
· Timestealer
· Specchi irriflessi (The Tain - 2002) di China Miéville
Lunedì, 02 marzo
· La Rocca dei Celti
Domenica, 01 marzo
· Violazione di Codice
· QUANDO C'ERA IL MARE…
Domenica, 22 febbraio
· Rumspringa
Lunedì, 01 dicembre
· Il sogno delle 72 vergini

Articoli Vecchi

Area Riservata

Brunner John, Guerra su commissione

(Wear the Butcher's Medal, ‘65), "Segretissimo" n. 286, ed. Mondadori, ’69 (250 £, prezzo dei remainders 3,00 €, 180 (157) pagg.), traduzione di Andreina Negretti

Uno dei due romanzi non fantascientifici di Brunner tradotti qua da noi, è un thriller incentrato su un traffico d’armi che dovrebbe servire ad un tentativo di rivolta nella Germania orientale, con probabile conseguente terza guerra mondiale.
E ha a protagonista un giovane americano, in Europa perché non gli stà bene la Way of life americana. Che si ritrova in mezzo a tutto quanto vi succede per puro caso, ma che, poi, decide che è esattamente ciò che lo ha fatto incavolare, e che deve fare qualcosa.
Fra sopravvissuti ai campi di concentramento nazisti che vogliono vendetta, ex nazisti che tentano di fomentare la rivolta, agenti della Cia e mercanti d’armi inguaiati, c’è anche la storia d’amore fra il protagonista e la bella Angela, segretaria della ditta d’armi, ma in realtà sua schiava, in quanto ricattata per una brutta vicenda del passato.
Il racconto segue linee che gli consentono di essere molto descrittivo, in varie, ampie parti, anche se non mancano i momenti di pura action, come è logico che sia.
La prosa trova, in quelle parti, il modo di essere anche di una certa qualità.
È il protagonista, in fin dei conti, ciò che risulta veramente interessante; questo uomo che gira il mondo senza uno scopo, che pensa che tornerà "a casa", prima o poi, ma che rimanda sempre perché non gli va proprio, di integrarsi nella società americana.
Un uomo che, anche se all’inizio motivato dal pericolo nel quale la sua vita si è casualmente andata a trovare, quando subodora il marcio di quanto stà scoprendo, decide di andare fino in fondo, e che metterà a repentaglio la sua stessa vita per "salvare il mondo": "Vi rendete conto di essere l’uomo che più di chiunque altro in questo secolo ha lavorato a salvare il mondo?" (pag. 149, l’agente Cia).
Un uomo onesto, con se stesso e con gli altri, coi propri ideali e con il proprio rapporto con il mondo: "…non potete estraniarvi dal resto del mondo." (pag. 23), gli aveva detto l’agente Cia, decisamente contrario alla sua scelta di vita. "E non solo dovete essere un uomo onesto. Siete anche un uomo buono." (pag. 171), gli diranno infatti le superstiti del campo di concentramento, agenti della Germania orientale.
Nessun riferimento alla fantascienza, e neppure ai temi fondamentali della sua poetica, prevalentemente sociologici. Ma risulta comunque una lettura piacevole.

Aggiunto: October 21st 2008
Recensore: Marcello Bonati
Voto:
Hits: 540
Lingua: italian

  

[ Torna all'indice delle recensioni ]



Questo portale è realizzato con l'ausilio del CMS PhpNuke
Tutti i loghi e i marchi registrati appartengono ai rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.
Tutto il resto è ©2003-2006 di IntercoM Science Fiction Station. È Possibile usare il materiale di questo sito citandone la fonte.
Potete sindacare le news del portale di IntercoM usando il file backend.php