Home
Account
  Autori· Saggistica· Narrativa· Comics· Speciali· Cinema· Interviste· Musica CERCA   
     
Menu Principale

News precedenti

Venerdì, 05 febbraio
· Il Gondoliere
Venerdì, 15 gennaio
· Cinema d'animazione: tre esempi francesi
Mercoledì, 16 dicembre
· Fumetti Digitali
· VITA IN LETTERE (Novembre)
· VITA IN LETTERE - Ottobre 2009
Venerdì, 04 dicembre
· Il quinto principio di Vittorio Catani su Urania
Venerdì, 06 novembre
· Dalla fantascienza alla guerriglia mediatica
Martedì, 03 novembre
· De ''Gli Inganni di Locke Lamora'' e di altre stronzate...
Venerdì, 30 ottobre
· La narrativa di Ted Chiang
· VITA IN LETTERE - Settembre 2009
Martedì, 27 ottobre
· CORRADO MASTANTUONO - Tra Tex e Paperino: il disegnatore dei due mondi
Domenica, 11 ottobre
· Fissione
Domenica, 04 ottobre
· Yupanqui
Giovedì, 24 settembre
· VITA IN LETTERE - Agosto 2009
Martedì, 22 settembre
· VITA IN LETTERE (Agosto)
Martedì, 15 settembre
· Le lezioni sempre ignorate della Storia
Lunedì, 14 settembre
· Isole
Giovedì, 03 settembre
· I 10 libri da riscoprire
· VITA IN LETTERE (Luglio)
· VITA IN LETTERE - Luglio 2009
Sabato, 11 luglio
· L'ermetismo nei lavori di Alexey Andreev
Giovedì, 09 luglio
· VITA IN LETTERE (Giugno)
Domenica, 05 luglio
· I ciccioni esplosivi
Mercoledì, 01 luglio
· VITA IN LETTERE - Giugno 2009
· Futurama
Domenica, 21 giugno
· Venature
Domenica, 31 maggio
· VITA IN LETTERE (maggio)
Sabato, 16 maggio
· Il bacio della Valchiria
Giovedì, 14 maggio
· VITA IN LETTERE - Maggio 2009
Giovedì, 07 maggio
·

City of steel, city of air

Martedì, 28 aprile
· VITA IN LETTERE (aprile)
Lunedì, 27 aprile
· Ritratto di gruppo con signora
Martedì, 21 aprile
· L'ultima possibilità
Lunedì, 20 aprile
· J. G. Ballard
Giovedì, 16 aprile
· La voce nella notte
Giovedì, 02 aprile
· I primi dopo gli antichi persiani
Mercoledì, 01 aprile
· VITA IN LETTERE - Marzo 2009
Martedì, 31 marzo
· ''Il giudice di tutta la terra (The judge of all the earth)
Domenica, 29 marzo
· ''Amici assenti (Absent friends)''
Sabato, 28 marzo
· Considera le sue vie (Consider her ways - 1956) di John Wyndham (1903-1969)
Venerdì, 20 marzo
· ''A mezzanotte, tutti gli agenti…
(At Midnight, All the Agents...)''
Mercoledì, 11 marzo
· Vito Benicio Zingales e il Truccatore dei morti: intervista all’autore
· Vito Benicio Zingales: il Capolavoro noir è “Il truccatore dei morti”
Martedì, 10 marzo
· Timestealer
· Specchi irriflessi (The Tain - 2002) di China Miéville
Lunedì, 02 marzo
· La Rocca dei Celti
Domenica, 01 marzo
· Violazione di Codice
· QUANDO C'ERA IL MARE…
Domenica, 22 febbraio
· Rumspringa
Lunedì, 01 dicembre
· Il sogno delle 72 vergini

Articoli Vecchi

Area Riservata

SPINRAD NORMAN - CONDIZIONE VENERE

Norman Spinrad
Condizione Venere (Geenhouse Summer, ’99; edizione originale: (Tor), 3° al Premio John W.Campbell 2000)
Traduzione di Piero Anselmi
Mondadori
Collana: Urania (n.410)
Pagine:
Anno: 2001
€ 3,56 (£6.900)


Già considerato un classico, ideale conclusione di una trilogia iniziata col mitico "Jack Barron e l’eternità" (1) e proseguito, sempre idealmente, col relativamente recente "Ore 11: sequestro in diretta" (2), è un romanzo a morale, nel senso che dice quello che da sempre ogni verde della Terra ha sempre detto; e cioè che, se non facciamo qualcosa subito, per il clima del nostro pianeta, rischiamo di finire male, tutti quanti. Ma, il modo di dire ciò, di Spinrad, è davvero…incredibile; se avete letto (come dovreste!!) altro del Nostro, saprete che, oltre ad una capacità quasi magica di costruire trame, ha una carica ironica incredibile, con la quale riesce a dire cose in una maniera tale che te le fa rimanere impresse, ben stampigliate nella mente. E, qui, gioca entrambe queste sue carte, costruendo, cioè, una trama accattivante, ma che vuole dire, appena più in profondo, la nostra stupidità ad affannarci dietro alle meschinità delle nostre preoccupazioni quotidiane quando è in ballo niente di meno che il destino dell’ "astronave Terra", come alcuni, molto bene, hanno detto il nostro pianeta; un’astronave che rischia di andare a fuoco. E il dilemma morale sui mezzi, ed i fini, il capitalismo e gli interessi della comunità, lo costella tutto, in varie forme, che sono, poi, lo stesso problema; per dire: ad un certo punto ci sono dei ricconi della Siberia, diventata ricca e lussureggiante per l’effetto serra, che si dicono disposti a finanziare il progetto di salvataggio del pianeta, ben sapendo che cosa comporterà, per loro. Oltre a ciò (che è, in pratica, ciò in cui si risolve l’intero romanzo), Spinrad vi immette, anche, una buona dose di sesso, che rende il tutto, come sempre, più piacevole. Quindi, per chi non l’avesse fatto, visto che il romanzo è stato molto reclamizzato dalla partecipazione dell’autore all’ultima Italcon, consiglio di andarvelo a leggere. (1)-Bug Jack Barron, ’69, "Futuro" n.4, "Biblioteca di fantascienza" n.4, ed. Fanucci, ’74, ’94 (2)-Pictures at 11, ’94, "Estremi" n.2, ed. Fanucci, ’97 Altri contributi critici: "Catastrofe ecologica sul pianeta Terra", di Carlo Formenti, "Corriere della sera" del 25/4/2001; "Le mutazioni della Terra secondo Norman Spinrad", trafiletto sul "Corriere della sera" del 27/4/2001

Aggiunto: April 15th 2004
Recensore: Marcello Bonati
Voto:
Hits: 794
Lingua: italian

  

[ Torna all'indice delle recensioni ]



Questo portale è realizzato con l'ausilio del CMS PhpNuke
Tutti i loghi e i marchi registrati appartengono ai rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.
Tutto il resto è ©2003-2006 di IntercoM Science Fiction Station. È Possibile usare il materiale di questo sito citandone la fonte.
Potete sindacare le news del portale di IntercoM usando il file backend.php