Home
Account
  Autori· Saggistica· Narrativa· Comics· Speciali· Cinema· Interviste· Musica CERCA   
     
Menu Principale

News precedenti

Venerdì, 05 febbraio
· Il Gondoliere
Venerdì, 15 gennaio
· Cinema d'animazione: tre esempi francesi
Mercoledì, 16 dicembre
· Fumetti Digitali
· VITA IN LETTERE (Novembre)
· VITA IN LETTERE - Ottobre 2009
Venerdì, 04 dicembre
· Il quinto principio di Vittorio Catani su Urania
Venerdì, 06 novembre
· Dalla fantascienza alla guerriglia mediatica
Martedì, 03 novembre
· De ''Gli Inganni di Locke Lamora'' e di altre stronzate...
Venerdì, 30 ottobre
· La narrativa di Ted Chiang
· VITA IN LETTERE - Settembre 2009
Martedì, 27 ottobre
· CORRADO MASTANTUONO - Tra Tex e Paperino: il disegnatore dei due mondi
Domenica, 11 ottobre
· Fissione
Domenica, 04 ottobre
· Yupanqui
Giovedì, 24 settembre
· VITA IN LETTERE - Agosto 2009
Martedì, 22 settembre
· VITA IN LETTERE (Agosto)
Martedì, 15 settembre
· Le lezioni sempre ignorate della Storia
Lunedì, 14 settembre
· Isole
Giovedì, 03 settembre
· I 10 libri da riscoprire
· VITA IN LETTERE (Luglio)
· VITA IN LETTERE - Luglio 2009
Sabato, 11 luglio
· L'ermetismo nei lavori di Alexey Andreev
Giovedì, 09 luglio
· VITA IN LETTERE (Giugno)
Domenica, 05 luglio
· I ciccioni esplosivi
Mercoledì, 01 luglio
· VITA IN LETTERE - Giugno 2009
· Futurama
Domenica, 21 giugno
· Venature
Domenica, 31 maggio
· VITA IN LETTERE (maggio)
Sabato, 16 maggio
· Il bacio della Valchiria
Giovedì, 14 maggio
· VITA IN LETTERE - Maggio 2009
Giovedì, 07 maggio
·

City of steel, city of air

Martedì, 28 aprile
· VITA IN LETTERE (aprile)
Lunedì, 27 aprile
· Ritratto di gruppo con signora
Martedì, 21 aprile
· L'ultima possibilità
Lunedì, 20 aprile
· J. G. Ballard
Giovedì, 16 aprile
· La voce nella notte
Giovedì, 02 aprile
· I primi dopo gli antichi persiani
Mercoledì, 01 aprile
· VITA IN LETTERE - Marzo 2009
Martedì, 31 marzo
· ''Il giudice di tutta la terra (The judge of all the earth)
Domenica, 29 marzo
· ''Amici assenti (Absent friends)''
Sabato, 28 marzo
· Considera le sue vie (Consider her ways - 1956) di John Wyndham (1903-1969)
Venerdì, 20 marzo
· ''A mezzanotte, tutti gli agenti…
(At Midnight, All the Agents...)''
Mercoledì, 11 marzo
· Vito Benicio Zingales e il Truccatore dei morti: intervista all’autore
· Vito Benicio Zingales: il Capolavoro noir è “Il truccatore dei morti”
Martedì, 10 marzo
· Timestealer
· Specchi irriflessi (The Tain - 2002) di China Miéville
Lunedì, 02 marzo
· La Rocca dei Celti
Domenica, 01 marzo
· Violazione di Codice
· QUANDO C'ERA IL MARE…
Domenica, 22 febbraio
· Rumspringa
Lunedì, 01 dicembre
· Il sogno delle 72 vergini

Articoli Vecchi

Area Riservata

VINGE VERNON - QUANDO LA LUCE TORNERA''

Vernon Vinge
QUANDO LA LUCE TORNERA' (A Deepness in the Sky, 1999)
Milano, Editrice Nord, 1999
(pagine 545, L. 28.000, traduzione di Gianluigi Zuddas)

Con questo romanzo Vernon Vinge compie un'operazione letteraria abbastanza frequente, nei grandi cicli di storia futura: racconta gli antefatti di quanto accaduto in opere già pubblicate.
Infatti, questo romanzo è il presequel, per così dire, di Universo incostante (A Fire Upon the Deep, '92), e racconta di accadimenti che si svolgono trentamila anni da quelli narrati in questo romanzo.
Vi si racconta, in estrema sintesi, di una guerra su di un pianeta, abitato da una razza intelligente di ragni, avente caratteristiche astronomiche alquanto singolari: gravita, infatti, attorno ad una stella chiamata OnOff, che ha la particolarità di avere due stati che si ripetono ciclicamente, di stella spenta e accesa, cosa che dà origine a particolarità di costume, di cultura, e di ogni altra cosa in quella razza, idea certo non nuova nella Sf (ma chi se le aspetta neppure più, le idee nuove!!), ma che qui viene sviluppata piuttosto bene.
Due le idee "secondarie" che ho rilevato; uno degli stilemi iperclassici della Sf, quello del potenziale riappacificatore di un intervento aggressivo dall'esterno per ricomporre un conflitto (idea che naque, nella Sf, per effetto della Guerra Fredda, per cui si immaginava spesso che, appunto, un attacco di alieni cattivissimi sventasse la temutissima, allora, 3° Guerra Mondiale): "Tutte le nostre guerre diventano ridicoli battibecchi davanti al suo arrivo" (pag.453; "…suo…" equivale ad un'astronave di Terrestri).
L'altra è una considerazione di come la scienza possa estirpare credenze e culture einaridire: "…non ci sarà più Tenebra, né mistero, né profondità dove la mente degli Aracnidi possa riposare. La scienza si porterà via tutto." (pag.262); infatti, a parte le varie belligeranze, allenze, complotti e varie, ciò di veramente interessante che accade, su quel pianeta, è la conquista della Tenebra: gli Aracnidi, infatti, durante la narrazione che si svolge in un lungo lasso di tempo, colonizzano il tempo di Off della loro stella; inventano, cioè, delle tecnologie che consentono loro di poter vivere durante quel tempo, invece che dormire, per poi risvegliarsi in un mondo distrutto dalla sua tremenda riaccensione.
In conclusione, direi che le idee ci sono, e sono buone, ma che, come troppo spesso accade nella Sf, vengono un po’ sprecate; troppo diluite, innanzi tutto, in cinquecento e passa pagine; troppi fronzoli di contorno senza i quali il tutto sarebbe risultato sicuramente molto più leggero, più pregnante; mentre, così, ne risulta una lettura in cui non di rado si rischia lo sbadiglio.
Marcello Bonati

Aggiunto: April 18th 2004
Recensore: Marcello Bonati
Voto:
Hits: 873
Lingua: italian

  

[ Torna all'indice delle recensioni ]



Questo portale è realizzato con l'ausilio del CMS PhpNuke
Tutti i loghi e i marchi registrati appartengono ai rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.
Tutto il resto è ©2003-2006 di IntercoM Science Fiction Station. È Possibile usare il materiale di questo sito citandone la fonte.
Potete sindacare le news del portale di IntercoM usando il file backend.php