Home
Account
  Autori· Saggistica· Narrativa· Comics· Speciali· Cinema· Interviste· Musica CERCA   
     
Menu Principale

News precedenti

Venerdì, 05 febbraio
· Il Gondoliere
Venerdì, 15 gennaio
· Cinema d'animazione: tre esempi francesi
Mercoledì, 16 dicembre
· Fumetti Digitali
· VITA IN LETTERE (Novembre)
· VITA IN LETTERE - Ottobre 2009
Venerdì, 04 dicembre
· Il quinto principio di Vittorio Catani su Urania
Venerdì, 06 novembre
· Dalla fantascienza alla guerriglia mediatica
Martedì, 03 novembre
· De ''Gli Inganni di Locke Lamora'' e di altre stronzate...
Venerdì, 30 ottobre
· La narrativa di Ted Chiang
· VITA IN LETTERE - Settembre 2009
Martedì, 27 ottobre
· CORRADO MASTANTUONO - Tra Tex e Paperino: il disegnatore dei due mondi
Domenica, 11 ottobre
· Fissione
Domenica, 04 ottobre
· Yupanqui
Giovedì, 24 settembre
· VITA IN LETTERE - Agosto 2009
Martedì, 22 settembre
· VITA IN LETTERE (Agosto)
Martedì, 15 settembre
· Le lezioni sempre ignorate della Storia
Lunedì, 14 settembre
· Isole
Giovedì, 03 settembre
· I 10 libri da riscoprire
· VITA IN LETTERE (Luglio)
· VITA IN LETTERE - Luglio 2009
Sabato, 11 luglio
· L'ermetismo nei lavori di Alexey Andreev
Giovedì, 09 luglio
· VITA IN LETTERE (Giugno)
Domenica, 05 luglio
· I ciccioni esplosivi
Mercoledì, 01 luglio
· VITA IN LETTERE - Giugno 2009
· Futurama
Domenica, 21 giugno
· Venature
Domenica, 31 maggio
· VITA IN LETTERE (maggio)
Sabato, 16 maggio
· Il bacio della Valchiria
Giovedì, 14 maggio
· VITA IN LETTERE - Maggio 2009
Giovedì, 07 maggio
·

City of steel, city of air

Martedì, 28 aprile
· VITA IN LETTERE (aprile)
Lunedì, 27 aprile
· Ritratto di gruppo con signora
Martedì, 21 aprile
· L'ultima possibilità
Lunedì, 20 aprile
· J. G. Ballard
Giovedì, 16 aprile
· La voce nella notte
Giovedì, 02 aprile
· I primi dopo gli antichi persiani
Mercoledì, 01 aprile
· VITA IN LETTERE - Marzo 2009
Martedì, 31 marzo
· ''Il giudice di tutta la terra (The judge of all the earth)
Domenica, 29 marzo
· ''Amici assenti (Absent friends)''
Sabato, 28 marzo
· Considera le sue vie (Consider her ways - 1956) di John Wyndham (1903-1969)
Venerdì, 20 marzo
· ''A mezzanotte, tutti gli agenti…
(At Midnight, All the Agents...)''
Mercoledì, 11 marzo
· Vito Benicio Zingales e il Truccatore dei morti: intervista all’autore
· Vito Benicio Zingales: il Capolavoro noir è “Il truccatore dei morti”
Martedì, 10 marzo
· Timestealer
· Specchi irriflessi (The Tain - 2002) di China Miéville
Lunedì, 02 marzo
· La Rocca dei Celti
Domenica, 01 marzo
· Violazione di Codice
· QUANDO C'ERA IL MARE…
Domenica, 22 febbraio
· Rumspringa
Lunedì, 01 dicembre
· Il sogno delle 72 vergini

Articoli Vecchi

Area Riservata

WILLIAMS WALTER JON - LA VOCE DEL VORTICE

Walter Jon Williams
LA VOCE DEL VORTICE
(Voice of the Whirlwind, 1987)
Roma, Fanucci, Solaria 0, 1999
(pagine 333, in omaggio con il numero 1 - L. 6.900, traduzione di Elena Gigliozzi)
Le dimensioni sono quelle del formato pocket (le stesse di Urania, per intendersi), l'aspetto grafico non è inutilmente troppo ricercato, ma risulta piacevole e moderno: così si presenta Solaria, la nuova collana mensile da edicola di Fanucci, che forse non avrà fatto "tremare l'universo intero" come annunciava la campagna pubblicitaria, ma ha sicuramente fatto palpitare il cuore a molti appassionati italiani di fantascienza.
E promette di farli palpitare a lungo...
Allegato ai primi due numeri (il numero uno ed il numero zero in omaggio) troviamo il Futuro News, bollettino trimestrale dell'editore romano, dove viene presentato il primo anno di programmazione della collana.
Non sto a riportare in questa sede i singoli titoli dei romanzi che verranno presentati (dodici uscite mensili, più due numeri speciali), che potete trovare insieme alla quarta di copertina e ad un breve profilo degli autori nel sito della Fanucci, www.fanucci.it, ma mi limito ad osservare che i titoli proposti per questo primo anno di attività rispecchiano gli intenti della collana, che Sergio Fanucci esplicita nell'editoriale di presentazione: mostrare che la fantascienza non è "solo lettura di evasione ma strumento di crescita e meditazione del divenire quotidiano". Una scelta impegnativa, coraggiosa, che sarebbe stata più completa se nella lista fosse stato compreso un autore italiano. Peccato per l'occasione persa, anche se è persa solo a metà: già in questo numero zero viene bandito un concorso per autori nostrani, rigorosamente riservato alla fantascienza, di qualsiasi lunghezza (e questo è un potenziale elemento di novità: da questo concorso potrebbero nascere anche delle antologie...).
Oltre a queste buone premesse, Solaria si propone di affiancarsi ad Urania e smuovere una situazione stagnante da molti anni: la speranza degli appassionati è che, evitando inutili faide, lo sforzo di proporre romanzi interessati sia raddoppiato e da entrambe le parti, arrivando a presentare in Italia anche romanzi o autori ingiustamente trascurati, come Kathleen Ann Goonan, Elizabeth Hand e molti altri.
Questo romanzodi Walter Jon Williams, ambientato nello stesso universo narrativo di Guerrieri dell'interfaccia (presentato da un dettagliato profilo dell'autore di Sandro Pergameno, sarà consuetudine per i romanzi della collana), letto nel 2000 non brilla per originalità.
Il protagonista, Steward Beta, è il clone provvisto di tutti i ricordi del suo originale Alfa, tranne l'ultimo anno di vita, che è però fondamentale per capire le ragioni della morte di Steward Alfa.
Se l'idea di base - questa contrapposizione tra un protagonista morto ed il suo ricordante vivo ma privo dei ricordi fondamentali per la giustificazione della propria esistenza - ed alcune suggestioni di contorno - la società aliena che aleggia sul mondo umano, l'addestramento zen del protagonista - sono molto buone, lo svolgimento della trama vanifica in gran parte l'originalità e l'impatto sul lettore di queste idee: l'avventura si dipana in una lunga ed annacquata serie di colpi di scena più o meno prevedibili, in un'atmosfera cyberpunk molto classica (corporazioni multinazionali, interfacce informatiche, personaggi da hard-boiled). I tredici anni che separano la traduzione italiana dalla pubblicazione dell'originale penalizzano molto la lettura, accentuando le similitudini tra questo romanzo ed i classici cyberpunk di Gibson e Sterling, ma paradossalmente, anche viste le recenti pubblicazioni di altri romanzi di Williams (La grande onda, Metropolitan), ne accentuano l'importanza storica e consentono di valutare e scoprire l'evoluzione di questo scrittore

Aggiunto: April 22nd 2004
Recensore: Marco Mocchi
Voto:
Hits: 845
Lingua: italian

  

[ Torna all'indice delle recensioni ]



Questo portale è realizzato con l'ausilio del CMS PhpNuke
Tutti i loghi e i marchi registrati appartengono ai rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.
Tutto il resto è ©2003-2006 di IntercoM Science Fiction Station. È Possibile usare il materiale di questo sito citandone la fonte.
Potete sindacare le news del portale di IntercoM usando il file backend.php