Home
Account
  Autori· Saggistica· Narrativa· Comics· Speciali· Cinema· Interviste· Musica CERCA   
     
Menu Principale

News precedenti

Venerdì, 05 febbraio
· Il Gondoliere
Venerdì, 15 gennaio
· Cinema d'animazione: tre esempi francesi
Mercoledì, 16 dicembre
· Fumetti Digitali
· VITA IN LETTERE (Novembre)
· VITA IN LETTERE - Ottobre 2009
Venerdì, 04 dicembre
· Il quinto principio di Vittorio Catani su Urania
Venerdì, 06 novembre
· Dalla fantascienza alla guerriglia mediatica
Martedì, 03 novembre
· De ''Gli Inganni di Locke Lamora'' e di altre stronzate...
Venerdì, 30 ottobre
· La narrativa di Ted Chiang
· VITA IN LETTERE - Settembre 2009
Martedì, 27 ottobre
· CORRADO MASTANTUONO - Tra Tex e Paperino: il disegnatore dei due mondi
Domenica, 11 ottobre
· Fissione
Domenica, 04 ottobre
· Yupanqui
Giovedì, 24 settembre
· VITA IN LETTERE - Agosto 2009
Martedì, 22 settembre
· VITA IN LETTERE (Agosto)
Martedì, 15 settembre
· Le lezioni sempre ignorate della Storia
Lunedì, 14 settembre
· Isole
Giovedì, 03 settembre
· I 10 libri da riscoprire
· VITA IN LETTERE (Luglio)
· VITA IN LETTERE - Luglio 2009
Sabato, 11 luglio
· L'ermetismo nei lavori di Alexey Andreev
Giovedì, 09 luglio
· VITA IN LETTERE (Giugno)
Domenica, 05 luglio
· I ciccioni esplosivi
Mercoledì, 01 luglio
· VITA IN LETTERE - Giugno 2009
· Futurama
Domenica, 21 giugno
· Venature
Domenica, 31 maggio
· VITA IN LETTERE (maggio)
Sabato, 16 maggio
· Il bacio della Valchiria
Giovedì, 14 maggio
· VITA IN LETTERE - Maggio 2009
Giovedì, 07 maggio
·

City of steel, city of air

Martedì, 28 aprile
· VITA IN LETTERE (aprile)
Lunedì, 27 aprile
· Ritratto di gruppo con signora
Martedì, 21 aprile
· L'ultima possibilità
Lunedì, 20 aprile
· J. G. Ballard
Giovedì, 16 aprile
· La voce nella notte
Giovedì, 02 aprile
· I primi dopo gli antichi persiani
Mercoledì, 01 aprile
· VITA IN LETTERE - Marzo 2009
Martedì, 31 marzo
· ''Il giudice di tutta la terra (The judge of all the earth)
Domenica, 29 marzo
· ''Amici assenti (Absent friends)''
Sabato, 28 marzo
· Considera le sue vie (Consider her ways - 1956) di John Wyndham (1903-1969)
Venerdì, 20 marzo
· ''A mezzanotte, tutti gli agenti…
(At Midnight, All the Agents...)''
Mercoledì, 11 marzo
· Vito Benicio Zingales e il Truccatore dei morti: intervista all’autore
· Vito Benicio Zingales: il Capolavoro noir è “Il truccatore dei morti”
Martedì, 10 marzo
· Timestealer
· Specchi irriflessi (The Tain - 2002) di China Miéville
Lunedì, 02 marzo
· La Rocca dei Celti
Domenica, 01 marzo
· Violazione di Codice
· QUANDO C'ERA IL MARE…
Domenica, 22 febbraio
· Rumspringa
Lunedì, 01 dicembre
· Il sogno delle 72 vergini

Articoli Vecchi

Area Riservata
Oltre n. 10b/11/12/13


ed. Associazione culturale "Il borghetto", '94, anno IV°, gennaio-dicembre, 155 pagg., unicamente spedito agli abbonati

FANTASTICO



I racconti vincitori della 9° edizione del Premio "Città di Montepulciano", del '94 sono stati editi in questo numero della rivista dell'associazione; anche qui non vi sono, come in "Antologia italiana", indicazioni di categorie e piazzamenti.

Nel volume sono comprese anche molte poesie vincitrici, piazzate e segnalate al Premio "Poliziano".


-"Rosemary del letame", di Monica Arcellaschi (pagg. 9-11), un vero e proprio racconto di Sf, in cui si ipotizza un mondo futuro in cui, ultimate le risorse alimentari del nostro pianeta, l'umanità è costretta ad andarle a cercare su altri pianeti.


-"Vicoli", di Fabio Carminati (pagg. 32-3), è il racconto in prima persona di un vampiro, una razza antica, in un mondo in decadenza, di un sabba, in un'atmosfera morbosamente intensa.


-"I figli di Astart", di Luciano Carpitella (pagg. 35-47), in cui la narrazione sembra sempre sul punto di prendere una qualche direzione, ma che poi esita, prende un'altra strada, tentenna, senza mai decidersi, incentrato sulla figura mitica di Astart: "...la dea dell'amore sensuale, voluttuoso..." (pag. 46).


-"Una interminabile fila di olmi", di Pasquina Chiatti Snegoff (finalista al "Albarosa"; pagg. 53-66), vincitore di quell'edizione (di una qualche categoria), stupendo, è il magistrale racconto di tre ragazzine che decidono di evadere ad ogni costo, anche l'omicidio, dal collegio in cui si trovano, che, nel, finale, diventa qualcosa di più; dickianamente aperto, senza che il nuovo livello ontologico raggiunto sia completamente esplicitato, ma solamente accennato.

È il più lungo di questa raccolta.


-"Gli anni successivi", di Enrico Fagnano (pagg. 71-6), in cui un napoletano verace viene eletto Presidente della Terra perché è l'unico: "...che era in grado di capire, anzi, di intuire, quale mossa i compos avrebbero scelto, tra tutte quelle possibili." (pag. 75).

I compos sono dei: "...computer dotati di intelligenza elettronica che avrebbero dovuto gestire in maniera razionale tutte le risorse e le attività della Terra." (pag. 74), ma che, ennesima riproposta del mito di Frankenstein, si ribellano all'uomo, e gli muovono guerra.

Ancora un ammonimento a non lasciare troppo nelle mani dei computer.


-"Realtà virtuale", di Luigi Foschini (pagg. 81-2), è la divertente storia di un ragazzino che, immergendosi, per mezzo di una sofisticatissima apparecchiatura di R.V., in un film di fantascienza, muore veramente.

Un ammonimento a non lasciarsi prendere troppo la mano da queste apparecchiature, o forse solamente a stare attenti nel progettarle.


-"Ethios", di Paolo Fusco (pagg. 83-6), notevole, in cui vi è la narrazione, da parte di un saggio, una figura sacrale, un viandante sacro, detto Irkesh-noir, su un pianeta alieno, di un mito: "...dei primi due fratelli che avevano regnato in quei luoghi... Essi... erano stati creati dallo Spirito all'inizio del mondo, fratello e sorella, frutti dell'amore Divino, e avrebbero dovuto regnare sino alla fine del tempo. Ma il prezzo per il loro dominio era grande, e benchè carne della stessa carne, fatti della stessa sostanza e appartenenti l'uno all'altra, avrebbero dovuto essere divisi per sempre, senza potersi mai incontrare o soltanto vedere." (pagg. 84-5).

Questi saranno, nel finale: "...Mattino e Sera." (pag. 86).


-"Sognando Roma", di Athe Biasci Gracci (pagg. 91-3), racconto incentrato sul sentimento della nostalgia, non contenente alcun elemento fantastico.


-"Telematic symphony", di Stefano Mariani (pagg. 99-100), il più breve di tutta la raccolta, è il racconto di un concerto del futuro, in cui dapprima vi sono le sensazioni di un musicista, la cui attenzione è, evidentemente, incentrata sul direttore d'orchestra, e poi, nel finale a sorpresa delle short stories, si ha il subentrare telematico di questi nella sinfonia.

Evidente il contrasto tra la possibilità della musica e la freddezza di quel suonare estremizzantemente privo di vera partecipazione artistica.


-"Quando andai a vedere il passato", di Alessandro Mazzocchi (pagg. 105-6), in cui si utilizza il tema classico del viaggio nel tempo per fare un discorso su una delle verità basilari dell'uomo; si vorrebbe sempre poter tornare indietro alla propria infanzia, da adulti, a dire a se stessi tutte le verità che si sono apprese, per evitare gli errori che si sa di avere commesso.


-"I due bambini", di Alessandro Mazzocchi (pagg. 107-8), in cui si dicono i deliranti desideri di una vecchia rinchiusa in un manicomio, di ritorno all'infanzia.


-"La terra promessa", di Diana Millan (pagg. 109-11), piuttosto strano, in cui un uomo disilluso dalla vita muore, e si ritrova in un aldilà fulgidamente positivo e pieno di buoni sentimenti: "Hai creduto e questo ti ha salvato", gli viene detto; è un po' una sorta di elogio del rassicurante insito in ogni fede religiosa.


-"Crimine a Paradise's Valley", di Giovanna Puleo Rizzarelli (pagg. 131-3), buono, in cui, attraverso flash back, si ricostruisce un omicidio, un uxoricidio, per amore di un androide.


-"L'ultimo viaggio", di Claudia Zaggia (pagg. 153-4), in cui lo spirito di una donna appena morta si interroga sul significato della vita.


A corredare criticamente questo volume, solamente delle brevissime "Note introduttive", e le presentazioni agli autori.


Altri volumi del Premio "Città di Montepulciano", in ordine cronologico:


"1° premio letterario... per racconti fantastici"

"2° premio letterario... per racconti fantastici"

"I racconti fantastici di Montepulciano"

"38 racconti italiani (e non) di genere fantastico"

"Antologia italiana"

questo

"Oltre" n. 15/16/17/18/19/20

"Oltre" n. 23/24






[ Indietro ]

Recensioni Fs italiana

Copyright © di IntercoM Science Fiction Station - (1267 letture)



Questo portale è realizzato con l'ausilio del CMS PhpNuke
Tutti i loghi e i marchi registrati appartengono ai rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.
Tutto il resto è ©2003-2006 di IntercoM Science Fiction Station. È Possibile usare il materiale di questo sito citandone la fonte.
Potete sindacare le news del portale di IntercoM usando il file backend.php